Perossido di Idrogeno

Sanificazione ambientale

Il perossido di idrogeno (H2O2), comunemente chiamato acqua ossigenata, è un elemento riconosciuto dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dal ISS (Istituto Superiore di Sanità) come prodotto attivo contro il Coronavirus SARS-CoV-2, causa della patologia meglio conosciuta come COVID-19.

Come riportato nella Circolare del Ministero della Salute: “[…] i Coronavirus, inclusi i virus responsabili della SARS e della MERS, possono persistere sulle superfici inanimate in condizioni ottimali di umidità e temperature fino a 9 giorni. […] Le evidenze disponibili hanno dimostrato che i suddetti virus sono efficacemente inattivati da adeguate procedure di sanificazione che includano l’utilizzo dei comuni disinfettanti di uso ospedaliero, quali ipoclorito di sodio (0.1% -0,5%), etanolo (62-71%) o perossido di idrogeno (0.5%), per un tempo di contatto adeguato.”

Il perossido di idrogeno, anche a basse concentrazioni (5% – l’acqua ossigenata usata per la disinfezione delle ferite è al 3%), se non usato nelle giuste modalità o con i giusti tempi di contatto può creare danni all’ambiente ed essere tossico per l’uomo e gli animali.
Questa sostanza può essere utilizzata in diverse concentrazioni, a seconda del settore e della necessità contingente.

Una efficace disinfezione di aria e superfici è ottenibile in sicurezza già con una concentrazione inferiore all’8% e, se la soluzione a base di perossido di idrogeno non contiene additivi, ha il vantaggio di essere biodegradabile al 100% e non lascia residui tossici o inquinanti.

Le soluzioni per la sanificazione con il perossido di idrogeno che noi di GMT G7 ti proponiamo sono scientificamente testate e certificate. Rispettano i limiti di concentrazione previsti al fine di assicurare la totale disinfezione dell’ambiente in completa sicurezza e di garantire l’assenza di corrosione delle superfici (e materiali) presenti all’interno dei locali.

Perché utilizzare il Perossido di Idrogeno

Disinfezione acqua

DISINFEZIONE
DELL’ ACQUA

Icon1

DISINFEZIONE
DELL’ ARIA

Icon2

DISINFEZIONE
DELLE SUPERFICI

Metodo di azione dell’H2O2

Il perossido di idrogeno è un forte ossidante.
Nella disinfezione degli ambienti vengono utilizzate sostanze a base di perossido di idrogeno stabilizzato.
L’azione biocida del perossido di idrogeno è resa possibile dalla decomposizione del perossido, che produce i radicali liberi idrossilici (OH-). Il radicale aziona un processo di ossidazione che intacca i microrganismi (presenti nell’aria e sulle superfici) a livello delle membrane lipidiche, delle proteine, del DNA e dell’RNA, causandone la distruzione.
Terminata la disinfezione, il perossido di idrogeno si disgrega in acqua e ossigeno.

H2O2
h2o

I vantaggi dell’uso di questa tecnologia

Il perossido di idrogeno svolge un’azione: virucida, battericida, fungicida e sporicida.
Garantisce ambienti igienizzati e disinfettati. Se usata in modo professionale da tecnici preparati, è una soluzione:

BIOCIDA

biocida batteriostatico 150x150

Elimina fino al 99,9%* di virus, batteri, acari, muffe, funghi, spore, lieviti e pollini.
*I macchinari che utilizziamo atomizzano la particella ad una dimensione talmente piccola che è in grado di potenziare il livello di disinfezione sino a Log6 (99,9999%).

NATURALE

naturale 150x150

Non contiene sostanze chimiche tossiche.

ECOCOMPATIBILE

eco 150x150

Non lascia residui tossici e ha potere inquinante nullo.

SICURA

sicuro 150x150

Non corrode le superfici e non è nociva per gli uomini e gli animali.

Come funziona la disinfezione con il perossido di idrogeno

La sanificazione e disinfezione con il perossido di idrogeno stabilizzato viene eseguita attraverso la nebulizzazione della sostanza negli ambienti indoor, outdoor e nelle U.T.A. (Unità Trattamento dell’Aria) con macchinari professionali: gli atomizzatori.
Il prodotto viene nebulizzato o atomizzato in particelle di grandezza variabile, a seconda delle apparecchiature utilizzate. Le particelle emesse possono avere una dimensione compresa tra 0,15 micron (i nostri macchinari) e 30 micron, o più.
Più fine è l’atomizzazione della particella, maggiore sarà la possibilità di disinfettare tutte le superfici, anche quelle più difficilmente raggiungibili, senza corrodere né danneggiare materiali delicati o circuiteria elettronica.
Questa tecnologia ha diversi settori di applicazione. Per mantenere perfettamente sanificati i tuoi ambienti puoi effettuare:

Trattamenti Shock: effettuati da esperti del settore: operazioni che eliminano la carica microbica grazie alla saturazione dell’ambiente con il perossido di idrogeno. Vengono effettuati alcuni campionamenti pre- e post-intervento, analizzati poi con strumentazioni professionali o fatti analizzare in un laboratorio accreditato

Mantenimento: pulizia e disinfezione regolare delle superfici con prodotti specifici, eventualmente affiancato dall’uso autonomo di apparecchiature no touch come un atomizzatore di H2O2 di dimensioni più contenute rispetto a quello utilizzato per il trattamento shock (oppure, per chi lo preferisce, un generatore di ozono). Un ottimo mezzo per prolungare l’effetto di una sanificazione effettuata con Perossido di Idrogeno è, inoltre, la vaporizzazione sulle superfici (in luoghi esposti a luce naturale, con posa corretta effettuata da professionisti) con una soluzione a base di Biossido di Titanio: questo composto fotocatalitico innesca una reazione fisico-chimica che abbatte con continuità, o impedisce la proliferazione di, microorganismi, patogeni ed inquinanti, andando a mantenere nel tempo il risultato ottenuto con il trattamento shock iniziale.

Monitoraggio: tamponi periodici per monitorare la carica microbica presente e, solo se e quando in presenza di carica elevata, programmazione di un nuovo trattamento shock.

monitoraggio

Noi di GMT G7 ci occupiamo sia dell’erogazione del servizio di sanificazione con il perossido di idrogeno che della vendita (o noleggio operativo) delle macchine e dei prodotti a base di questa sostanza.

Metodologia di sanificazione con l’H2O2 di GMT G7

La nostra metodologia operativa tiene in considerazione tutti i soggetti ed i materiali coinvolti in ogni singolo intervento:

GLI OPERATORI

Tutte le attività di sanificazione sono svolte da operatori professionali, in possesso del patentino di Tecnico Ambientale in Biosicurezza ed iscritti all’ATTA (Associazione Tossicologi e Tecnici Ambientali).

LA TECNOLOGIA

I macchinari che utilizziamo contengono tecnologie molto avanzate, sono certificati e sono stati testati in ambienti di ogni tipo, dal settore sanitario a quello alimentare, dal settore industriale a quello dei servizi, senza tralasciare il residenziale. Lo stesso avviene per i liquidi utilizzati, anch’essi rigorosamente certificati.
I nostri macchinari professionali sono molto potenti e atomizzano il perossido in particelle di appena 0,15 micron, potenziando l’azione disinfettante del perossido di idrogeno sino a livello Log6 (99,9999%). Tale atomizzazione, unitamente agli accessori appositi, permette di intervenire anche sulle U.T.A. (Unità Trattamento Aria).

LE INTERAZIONI

Per garantire la massima efficacia della disinfezione con il perossido di idrogeno consigliamo di non rinunciare alla preliminare pulizia degli ambienti: il perossido di idrogeno è infatti un potente disinfettante di aria e superfici, ma si tratta di una tecnologia “no touch”. Non vuole sostituire la rimozione meccanica dello sporco effettuabile tramite la pulizia tradizionale, della quale va invece a perfezionare il risultato in termini di sanificazione.

L'ACCURATEZZA NELLA PREPARAZIONE

L’intervento viene preparato sulla base di informazioni raccolte con il cliente riguardo agli ambienti da sanificare, successivamente verificate in situ per confermare l’accuratezza dei calcoli effettuati in fase di preparazione, o per “aggiustare il tiro” ove necessario.

LA CURA NELLO SVOLGIMENTO

Un nostro tecnico ambientale, per disinfettare l’aria e le superfici, dopo essersi accertato che non siano presenti persone o animali all’interno del locale, seguirà un preciso protocollo operativo. Tale protocollo è diviso in fasi, per accertare uniformità di svolgimento e massimizzazione dell’efficacia nei trattamenti, indipendentemente dal tecnico che li svolge o dal cliente presso il quale il lavoro è effettuato.

LA CURA DELL'OPERATORE

I nostri tecnici operano rigorosamente protetti da DPI certificati (tute monouso, maschere professionali, guanti, calzari), a protezione della loro salute e dell’ambiente nel quale operano, minimizzando i rischi di contaminazione incrociata degli ambienti.

LA CURA DOPO L'INTERVENTO

Tutti i DPI monouso sono smaltiti direttamente dai nostri tecnici, che lasciano al cliente un ambiente sanificato, senza residui tossici e senza “rifiuti operativi”.

Il tecnico redigerà una relazione tecnica dell’intervento, integrata con foto illustranti alcune delle fasi eseguite e corredata dei risultati dei campionamenti eseguiti. I campioni saranno analizzati da laboratori accreditati, o attraverso strumenti professionali direttamente dai nostri tecnici.

Tutta la documentazione prodotta potrà essere consultata in qualsiasi momento dal cliente su un portale dedicato (il Sysplorer), appositamente compilato dai nostri tecnici.

Oltre a questa soluzione, proponiamo tecnologie per la sanificazione ambientale con ozono e con biossido di titanio.

Per avere maggiori informazioni non esitare a contattarci compilando il form qui sotto!

Mettiamoci in contatto

* Questi campi sono obbligatori

Dichiaro di aver letto l'informativa privacy e acconsento al trattamento dei miei dati (non ti bombarderemo di messaggi, promesso!)