Sanificazione impianti aeraulici

La sanificazione dell’impianto aeraulico viene eseguita per tutelare la salute delle persone ed è resa possibile grazie all’utilizzo di prodotti e macchinari specifici, in grado di entrare in contatto con tutte le sue componenti.

Nel Decreto Legge 81/2008 (Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro) l’articolo 1.9 sul Microclima, riporta che:

 

“Se nell’ambiente viene utilizzato un impianto di aereazione, questo deve essere periodicamente sottoposto a controllimanutenzione, pulizia e sanificazione al fine di tutelare la salute dei lavoratori.”

 

I sistemi di aerazione determinano la qualità dell’aria che viene respirata negli ambienti chiusi e, se non puliti e sanificati in modo regolare, possono essere fonte di contaminazione microbiologica e creare gravi problemi di salute.

Rischi legati ad impianti aeraulici non sanificati

L’inosservanza degli adempimenti previsti dalla legge per gli impianti aeraulici può provocare un grave rischio sanitario per tutte le persone che si trovano all’interno della struttura ed è considerata un reato.

La sanificazione è indispensabile per garantire ambienti salubri (più sani e sicuri) e un microclima adeguato ed evitare che questi sistemi si trasformino in fonti di diffusione di microorganismi dannosi per l’uomo.

Le sostanze dannose che possono formarsi all’interno di questi sistemi a causa dell’umidità e della condensa che si crea con il passaggio dell’aria e che vengono diffuse in tutto l’ambiente come, per esempio, polveri, virus, batteri, funghi, muffe, spore fungine, etc., provocano svariati problemi di salute, tra cui:

  • Asma
  • Polmoniti da ipersensibilità
  • Febbre da umidificatore
  • Problemi alle vie respiratorie
  • Sinusiti croniche
  • Bronchiti
  • Allergie

In aggiunta, a causa di una loro scorretta manutenzione, gli impianti aeraulici (così come quelli idrici) sono luoghi in cui si crea e prolifera il batterio aerobico gram-negativo Legionella Pneumophila, responsabile della legionellosi, una malattia infettiva dell’apparato respiratorio che oltre ad essere molto pericolosa per l’uomo poiché causa polmoniti acute, è anche facilmente trasmissibile per via aerea.

I vantaggi della sanificazione degli impianti aeraulici

Come abbiamo visto, le attività da programmare, come indica la legge, per avere impianti aeraulici efficienti e privi di microrganismi nocivi riguardano: manutenzione, pulizia e sanificazione. Sono necessarie sia l’attività di pulizia che quella di sanificazione perché:

Con la pulizia vengono rimosse (solo in parte) sostanze dannose quali:

  • Polveri
  • Acari
  • Muffe nere
  • Funghi e microfunghi
  • Batteri
  • Germi
  • Virus
  • Tossine

Ma questa attività non è in grado di distruggere tutti questi microrganismi ed altri agenti inquinanti che sono responsabili dell’inquinamento dell’aria.

Il trattamento di sanificazione invece, garantisce l’eliminazione della carica microbica e batterica fino al 99,99% e previene una loro riformazione.
Un’altra differenza importante tra questa attività e quella di pulizia è che, solo con la sanificazione è possibile disinfettare tutte le superfici, anche quelle difficilmente raggiungibili. Infatti, l’ozono è un gas e il perossido di idrogeno viene atomizzato in microparticelle finissime, capaci di entrare in contatto con tutte le superfici. Con la sanificazione viene quindi igienizzata l’intera struttura dell’impianto, non solo le singole componenti (filtri, griglie, ventole, etc.). Inoltre, vengono distrutte le microparticelle responsabili dei cattivi odori, e allontanati gli insetti infestanti (mosche, zanzare, etc.).

La sanificazione degli impianti aeraulici rende l’aria più sana e tutela il benessere delle persone, ma non solo: mantiene efficiente l’intero sistema e le singole unità, riducendo il consumo energetico e i relativi costi.

Come sanifichiamo il tuo impianto aeraulico

Per sanificare i tuoi impianti aeraulici noi di GMT G7 utilizziamo due sostanze biocide:

In base alla tipologia di impianto aeraulico presente nella tua azienda e alle tue esigenze, un nostro tecnico ambientale in biosicurezza si occuperà del trattamento di sanificazione tramite l’utilizzo di generatori di ozono o di atomizzatori di perossido di idrogeno professionali e certificati.

Se il tuo sistema di condizionamento è centralizzato, la sostanza biocida viene iniettata nelle condutture per far sì che l’azione sanificante impatti anche tutte le uscite presenti nella struttura.

Nel caso in cui l’impianto sia formato da unità trattamento aria (U.T.A.) viene installato uno specifico tubo in PVC microforato, in grado di diffondere il prodotto biocida.

Consigliamo di eseguire il trattamento di sanificazione una / due volte l’anno.

Se l’impianto aeraulico viene utilizzato sia per raffreddare che per riscaldare l’aria, quindi ha funzione di condizionatore e di pompa di calore, l’intervento di sanificazione dovrebbe essere svolto due volte l’anno durante i cambi di stagione (primavera ed autunno).

Se invece svolge una sola funzione, il trattamento di sanificazione può essere programmato una volta l’anno, dopo un lungo periodo di inutilizzo e prima di rimetterlo in funzione.

 

Per avere maggiori informazioni sui nostri servizi di sanificazione non esitare a contattarci compilando il form qui sotto!

Per acquistare prodotti e macchinari per la sanificazione visita il nostro shop!


error: Content is protected !!
101